La Mappa della Felicità nel Mondo: denaro o libertà?

La Mappa della Felicità nel Mondo: denaro o libertà?

Sono davvero i soldi a condurci alla felicità? Lavorare 10 ore al giorno per arrivare a fine mese è vita?

Non è che forse la corsa al denaro ad ogni costo, con l’affanno innato di possedere sempre di più, ci sta spingendo a trascurare la sola fonte di amore e felicità possibile, ovvero l’amore per se stessi, per gli altri e per la condivisione?

Il motivo per cui le persone, nonostante ricche, non sono felici ma, anzi, sono spesso più tristi e disperate di chi non ha soldi, è dato dal fatto di rendersi conto che, nonostante possano possedere ciò che desiderano a livello materiale,  continuano ancora a sentirsi tristi e vuoti. Soli.

Mi interrogavo appunto sulla relazione fra lavoro/disoccupazione e felicità, allora ho fatto una piccolissima ricerca e guardate cosa ho scoperto…

Un’interessante mappa rivela quanto sono felici le persone nel mondo.

mappa della felicità nel mondo - consulentiolistici
mappa della felicità nel mondo – consulentiolistici

Per molti paesi, quali Algeria, Sud America in genere, Arabia Saudita, Iraq, Siria, Filippine, Kyrgyzstan, Tajikistan, Nepal, Bangladesh, Armenia pare proprio che la disoccupazione ai massimi livelli non incida, se non favorevolmente, con il grado di felicità di chi abita queste regioni.

Non possiamo dire che questo sia l’unico fattore incidente, ma possiamo dire che sicuramente il tempo libero, l’autosostentamento che queste regioni probabilmente hanno dovuto imparare, e l’aver quindi più tempo da dedicare alla famiglia, agli affetti, sia probabilmente una delle chiavi per la così tanto ambita felicità.

Mappa della disoccupazione nel mondo (da Wikipedia)

mappa disoccupazione nel mondo - wikipedia
mappa disoccupazione nel mondo – wikipedia

Vorrei concludere con una frase del nostro amato Silvano Agosti, persona speciale e di gran cuore che, su questo tema, ha più volte narrato le sue teorie e ricerche.

Ecco quanto scritto su viviconsapevole.it :

In realtà ormai lo sanno tutti che lavorare otto o nove ore al giorno è pratica altamente improduttiva, lo sanno tutti che un salario medio è almeno la trentesima parte del profitto che un lavoratore produce. Lo potrebbero capire tutti che la sola funzione di orari di lavoro stressanti è impedire alle persone di essere se stesse e di ragionare, prevedere, capire, creare, amare veramente se stesse e gli altri, insomma, vivere.
Mi chiedo spesso se si tratti più di ipocrisia o di totale mancanza di intelligenza, da parte di chi organizza il sociale.
Immaginate semplicemente con quanto entusiasmo la gente lavorerebbe, avendo una casa e il necessario per vivere con tre ore di lavoro al giorno.
Come succede in Kirghisia, il Paese che ho descritto nel mio libro omonimo. Non solo, ma sparirebbero gran parte delle malattie che affliggono il genere umano, sparirebbe il consumo della droga, sparirebbero le prostitute, sparirebbe perfino il commercio nascosto delle armi. Ma questo forse è il problema, perché chi dirige oggi l’organizzazione della società è interessato all’esistenza del mercato dei farmaci, al mercato della droga, al mercato della prostituzione e al mercato clandestino delle armi.

Che fare?

Cosa può fare ognuno per affrettare il riscatto dalle fatiche, dal dolore e dalla sottomissione. Penso e ne sono certo che la via giusta sia di scoprire il proprio vero valore,la propria inestimabile preziosità e conseguentemente negare a chiunque, anche a se stessi la possibilità di svendere il proprio vero destino. Santo cielo, penso sempre, chissà se si riuscirà a fare in modo che le persone almeno incomincino ad immaginare una società diversa, un modo di vivere finalmente rispettoso del valore umano.

Articoli correlati

Tutta la felicità che tu abbia mai avuto è dentro di te. Sii felice, sii te stesso.

Tutta la felicità che tu abbia mai avuto è dentro di te. Sii felice, sii te stesso.

Gelosia: conoscerla, capirla, gestirla

Gelosia: conoscerla, capirla, gestirla

Empatia e gestione della rabbia

Empatia e gestione della rabbia

Problemi di pelle, sinusite, raffreddore

Problemi di pelle, sinusite, raffreddore